METEO
BORSA
03/07/2020 18:43
ECONOMIA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale

Svolta alla Fed, Obama nomina Janet Yellen

La decisione dopo che il favorito, Lawrence Summers, si è ritirato dalla corsa sotto la pressione di forti critiche. È la prima donna a capo della banca centrale Usa

 Arriva la tanto attesa svolta alla Federal Re-
 serve: il presidente americano Barack Oba-
 ma scioglie le riserve e affida all’attuale vice
 presidente della Fed, Janet Yellen, la guida
 della banca centrale americana per il dopo
 Bernanke. Una decisione presa dopo che il
 candidato “favorito” a, Lawrence Summers,
 si era ritirato dalla corsa.

La scelta di Yellen arriva in un momento particolare per l’economia americana, alle prese con lo shutdown e il tetto del debito. Ed è anche un chiaro segnale nel campo della parità tra i sessi: Summers, ex segretario al Tesoro americano, infatti, aveva avuto problemi a Harvard per un commento sulle donne, a suo avviso non abbastanza intelligenti per alcune materie. Commenti per i quali era stato travolto da una pioggia di critiche e da qui il passo indietro che ha consentito a Yellen di diventare la prima donna a guida della Fed.

Favorevole ai maxi stimoli della banca centrale, Yellen (che assumerà l'incarico in gennaio) è considerata tra le “colombe” dello stesso Ben Bernanke, in carica dal 2006 e fautore degli imponenti aiuti all’economia in seguito alla crisi del 2008. Descritta dai suoi colleghi come una «piccola donna molto intelligente», Yellen dovrà decidere la tempistica del ritiro delle misure anti-crisi. Il primo passo, già atteso il mese scorso, sarà la riduzione degli acquisti di asset: la Fed dovrebbe iniziare infatti il ritiro prima della fine dell’anno, alcuni si attendono già in ottobre.

09-10-2013

Linear

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy